Per vedere questa sezione devi essere un utente registrato.
Accedi all'area riservata.

25-07-2018

Isolamento acustico 1: quanto conta il foro finestra

I rumori che provengono dall'esterno e invadono la tranquillità degli ambienti domestici sono molteplici e in costante aumento, soprattutto per coloro che abitano in città. Traffico, clacson, l'intenso vociare di luoghi molto frequentati, il passaggio di treni o aerei vicino alla propria casa: vivere in un ambiente che produce incessantemente confusione influisce negativamente sulla qualità della vita e del riposo, generando stress e malessere.

Qual è il punto debole

A causa di questo continuo moltiplicarsi ed intensificarsi del rumore si sta sviluppando una sempre maggiore sensibilità verso la costruzione di edifici bene isolati, anche dal punto di vista acustico.

E, in termini di resa acustica, il vano finestra è il punto più debole dell'involucro edilizio; perciò scegliere serramenti e cassonetti con buone prestazioni fonoisolanti in fase di realizzazione o ristrutturazione di un immobile permette di attenuare gran parte dei suoni provenienti dall'esterno.

Attenzione al controtelaio: il monoblocco

Un buon serramento da solo, non è sufficiente: infissi, cassonetti e controtelai fanno parte di un sistema complesso, che va considerato nel suo insieme; quindi per mantenere la prestazione dell’intero sistema finestra è fondamentale che anche il controtelaio su cui viene installato il serramento abbia una resa acustica elevata.

Una soluzione efficace è adottare il monoblocco finestra prefabbricato, un modulo unico, realizzato con materiali tecnologici, che integra anche il cassonetto e contribuisce all’abbattimento acustico della facciata.

L’isolamento acustico del monoblocco Alpac

Per rispondere a queste esigenze, ALPAC ha sviluppato il monoblocco PRESYSTEM, che alle alte prestazioni di isolamento termico combina un elevato potere fonoisolante, e la Silent Line, una gamma di componenti che, in combinazione con il monoblocco, consentono di ottenere una resa acustica ancora più importante.

Queste soluzioni permettono di raggiungere valori di abbattimento acustico adeguati ai parametri di legge più severi, come quelli previsti dalle norme tecniche per edifici residenziali in classe I (UNI 11367 e UNI 11444) o quelli previsti dalla normativa vigente per gli edifici sensibili quali scuole e ospedali (DPCM 5/12/97).

Nel prossimo articolo approfondiremo i valori di prestazione isolante del monoblocco, con il parere di un esperto ed un esempio pratico. Resta connesso con i nostri social!

Se vuoi approfondire subito le caratteristiche di isolamento acustico del monoblocco vai alla sezione ISOLAMENTO.

Stai realizzando un edificio e vuoi una soluzione personalizzata del monoblocco ALPAC? Contattaci.

Alpac_isolamento_acustico


Torna indietro